ensest porno hikaye adana chat ankara chat turk porno

L’“ospedale” per gli animali selvatici

La salvezza di tanti animali selvatici feriti o abbandonati è in via San Daniele a Campoformido. E’ in questa piccola strada a ridosso delle campagne un artigiano con la vocazione dello zoologo gestisce, in convenzione con la Provincia, il centro per il recupero della fauna selvatica. Sono stati accolti 738 animali piccoli e grandi , ciascuno dei quali aveva qualche problema:soltanto “abbandonati” (o così ha ritenuto chi li ha raccolti e portati a Campoformido),

oppure incidentati. Nel 2012 oltre 250 caprioli sono finiti contro le auto in provincia di Udine. Il dato fa capire quanto popolati sianoi boschi e le campagne del Friuli.. Anno dopo anno il centro si è ampliato, accogliendo rapaci, ungulati, cinghiali, uccelli di palude, lepri e caprioli, tartarughe, ma anche animali domestici che qualcuno non voleva più.