ensest porno hikaye adana chat ankara chat turk porno

Farmaci generici per animali: 7mila adesioni in un giorno per petizione Enpa

Partita la raccolta firme per poter avere farmaci veterinari no logo a basso costo. L'iniziativa dell'Enpa, Ente nazionale protezioni animali, è stata lanciata su Change.org (piattaforma aperta che permette a chiunque di promuovere una campagna) per chiedere al ministro della Salute, Renato Balduzzi, che venga resa obbligatoria la prescrizione medica del principio attivo, piuttosto che la marca del medicinale, anche per i medicinali destinati all'uso animale. E nel primo giorno ha raccolto oltre 7.000 adesioni.

Secondo quanto calcolato dalla Protezione Animali, in alcuni casi il passaggio dai medicinali umani ai farmaci veterinari comporta in alcuni casi un aggravio ben superiore al 100%. Il costo della ranitidina (gastroprotettore per ulcera), ad esempio, è aumentato da 8,59 a 16 euro; quello delle cefalosporine (un potente battericida) da 3,9 euro a 27,5, mentre il benazepril - un farmaco indicato per l'insufficienza cardiaca - è passato da 7,76 euro a 18,9. Si tratta naturalmente di costi relativi alla singola confezione e non all'intera durata della terapia che può anche prolungarsi nel tempo e che in alcuni casi può essere prescritta per l'intera vita del paziente.