ensest porno hikaye adana chat ankara chat turk porno

Nel Parco del Pollino s'insedia il Grifone

Nel Parco nazionale del Pollino, area protetta che comprende la Basilicata meridionale e la Calabria settentrionale e dell'Alto Jonio, si e' insediata in modo spontaneo e naturale di una piccola colonia riproduttiva del raro Grifone (Gyps fulvus). L'evento e' monitorato delle associazioni ''Altura'', ''Ciso'' e ''Lanius'' che da anni seguono l'andamento delle popolazioni di rapaci nell'area del Parco. L'Ente Parco ha invitato le amministrazioni e gli enti ''a garantire il proprio impegno per far si' che l'insediamento di questa specie sia monitorato e avvenga

nella massima tranquillita''', rassicurando le popolazioni della ''assoluta assenza di rischi per la presenza del Grifone''.  
Il volatile, pur presentando una grande apertura alare di oltre 2,50 metri ed un aspetto fiero, e' del tutto innocuo. Si tratta, infatti, di una specie necrofaga che si nutre di animali morti e che non svolge nessuna predazione attiva, anzi svolge un importante ruolo positivo nelle catene trofiche eliminando carcasse di animali già morti.
Si tratta di una specie protetta da numerose norme nazionali ed europee. Salute con Il Parco ospita gia' numerose specie di grande importanza nazionale: tra i volatili, la Cicogna nera (Ciconia nigra) simbolo del Parco, il Capovaccaio (Neophron percnopterus), il Gufo reale (Bubo bubo), il Nibbio reale (Milvus milvus) ed il Lanario (Falco biarmicus), tra gli altri animali la Lontra (Lutra lutra) ed il Lupo (Canis lupus). Proprio alcuni anni fa si tento' l'insediamento del Grifone attraverso uno specifico progetto naturalistico, stavolta si tratta di un caso naturale.