ensest porno hikaye adana chat ankara chat turk porno

Le tigri siberiane minacciate dal cimurro dei cani randagi

Le rarissime tigri siberiane o dell'Amur (Panthera tigris altaica), che sopravvivono in pochi esemplari nell'estremo oriente russo, sarebbero vittime di un'infezione virale trasmessa da cani randagi: il cimurro, si tratterebbe di una versione mutata del virus che ha già fatto strage di leoni nel Serengeti, in Africa.Un team di esperti della Wildlife conservation society (Wcs) dello zoo del Bronx e dell'Accademia agricola di Stato di Primorskya e

dello zoo di Mosca, ha confermato che negli ultimi dieci anni ci sono stati almeno due casi di tigri siberiane vittime del cimurro che provoca contrazioni muscolari, confusione, convulsioni e infine la morte.Si tratta della tigre che nel novembre 2003 è entrata nel villaggio russo di Pokrovka, nel Khabarovskiy Krai, che venne stata catturata dai ricercatori del Wcs ma morì in cattività. Nel 2004 un'altra tigre e entrò nel villaggio Terney e venne uccisa dalla polizia locale dopo che non riuscì a catturarla.Le tigri siberiane sono in via di estinzione a causa delle pardita di habitat, del bracconaggio e della caccia eccessiva esercitata dall'uomo sulle sue prede. Ormai nel mondo rimangono in natura solo circa 3.500 tigri selvatiche, solo 1.000 delle quali femmine riproduttive, e nel 2010 i 13 Paesi che ospitano ancora popolazioni di tigri hanno promesso di stanziare 50 milioni di dollari per salvaguardarle. Le tigri dell'Amur sono quelle più in pericolo: secondo un censimento del 2005 ne sarebbero rimaste solo 500, un numero che da allora sarebbe calato almeno di 100. Secondo i ricercatori il cimurro può essere un fattore di declino della popolazione. Qualsiasi programma di conservazione della tigre deve affrontare la malatti».
Il cimurro, anche se è più comune nei cani, colpisce molti animali selvatici, con diverse specie particolarmente vulnerabili: nel 1994 un epidemia ha ucciso oltre 1.000 leoni nel Serengeti, in Tanzania e Kenya, circa un terzo della popolazione dell'area protetta. In Africa, come probabilmente in Siberia per le tigri, la malattia è stata trasmessa da cani infetti ed è regredita solo dopo che i veterinari hanno iniziato a vaccinare i cani dei villaggi. Il cimurro ha quasi estinto la popolazione de furetto dai piedi neri del Nord America ed ha pesantemente le linci in Canada, foche del Baikal in Russia e i procioni negli Usa, mentre una sua versione mutata ha ripetutamente colpito animali europei.