ensest porno hikaye adana chat ankara chat turk porno

Cuccioli nei cassonetti. Due casi in pochi giorni

Cuccioli appena nati ancora con il cordone ombelicale attaccato abbandonati nei cassonetti della spazzatura come fossero rifiuti. è accaduto a distanza di poche ore a Bari e ad Agrigento.
A Bari i piccoli lasciati nel cassonetto erano quattro e si sono salvati soltanto grazie all'intervento di Gaetano Pirulli, Responsabile della Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Turi, dopo che una chiamata era pervenuta, intorno alle 12.00, da Casamassima. Un cittadino aveva notato i cuccioli all’interno del contenitore metallico e si era messo in contatto con la Polizia Municipale.

Questo alle nove del mattino, solo che gli animali sono rimasti dentro il cassonetto fin quando non è stato messo al corrente Gaetano Pirulli  che ha provveduto a metterli in salvo.
L'abitudine di eliminare la cucciolata appena nata, lasciando a volte con la cagna un solo cucciolo, specie se maschio, è purtroppo ancora molto diffusa in alcuni ambienti rurali. I quattro piccoli di Casamassima, non a caso, sono tutte femmine.
E a tradire l'anziano che aveva gettato l'intera cucciolata nel cassonetto ad Agrigento è stata proprio la sua cagna trovata dai carabinieri legata a catena, in evidente stato di lattazione e senza cuccioli. L'ottantunenne contadino messo alle strette ha confessato di averli gettati chiusi in un sacco nel vicino cassonetto di casa. Ad innescare l'allarme è stata una turista che ha sentito i cuccioli lamentarsi nel cassonetto ed ha denunciato il fatto ai carabinieri che si sono attivati immediatamente per prestare soccorso ai piccoli. Anche la mamma dei cuccioli è stata tratta in salvo dai carabinieri ed è stata ricongiunta ai suoi cuccioli.