Alimento del mese: I FUNGHI

Tempo da funghi. Finalmente è arrivato!!! Alla fine dell’estate, dopo il caldo secco, quando iniziano le prime piogge.
il loro profumo e il gusto inconfondibile e gradevole ne fanno uno degli ingredienti più amati per la preparazione di piatti gustosissimi che vanno dal primo al contorno. Ma attenzione perché non tutti i funghi  sono commestibili ed alcuni sono molto, molto pericolosi, Mai raccogliere funghi se non si è degli esperti conoscitori. Fate poi attenzione perché per raccoglierli è necessario avere delle autorizzazioni ed in caso di controlli da parte delle autorità preposte, potreste incorrere in sanzioni non di poco conto.

I funghi entrano nella nostra alimentazione anche “mascherati”. Molte volte utilizziamo i funghi senza neppure sapere di farlo. Ad esempio, lo sapevate che il lievito di birra è un fungo? Ebbene, lo è. Il lievito di Birra è un fungo unicellulare ed è usato per fare il pane e altri prodotti a base di grano, come pizza o altre paste lievitate. Ma non solo. Alcuni funghi sono anche utilizzati per produrre bevande alcoliche attraverso la fermentazione. L'Aspergillus oryzae, noto come kōji-kin è un ingrediente essenziale nella produzione di salsa shoyu (di soia), e la preparazione di miso, mentre specie di Rhizopus sono usate per fare il tempeh.

Alcuni tipi di formaggi, poi,  richiedono l'inoculazione di cagliata di latte con le specie fungine che conferiscono il sapore unico e la consistenza particolare al prodotto. Alcuni esempi sono il blu di formaggi come Stilton e Roquefort, che sono fatti per inoculazione con Penicillium roqueforti. I ceppi utilizzati nella produzione di formaggio non sono tossici e sono sicuri per il consumo umano.

I Funghi vanno consumati, con moderazione, in quanto spesso contengono carboidrati complessi e poco comuni negli altri alimenti, primo tra tutti, la chitina, che appesantiscono il lavoro dell'apparato digerente. La risposta dell'organismo a simili stimoli è spesso strettamente individuale, escludendo i casi di allergia ed intolleranza alimentare, la dotazione enzimatica dell'organismo umano atta a digerire queste molecole è estremamente variabile e personale.

Comunque, un piatto di funghi trifolati o un buon risotto con i funghi è davvero un piacere a cui non si può (non si deve) resistere.

Buoni funghi a tutti.