Gadget tecnologici per cani e gatti

Anche per cani e gatti la tecnologia è pronta con il regalo giusto per loro. Infatti, per loro esiste una linea di gadget tecnologici dedicata: dai GPS per cani alla lucina tipo laser per far giocare il gatto, ci sono dispositivi per ogni esigenza. A cominciare dal Foobler, una palla di plastica dura, come molte se ne vedono in giro che però all’interno in sei scomparti, nasconde cibo – piccoli bocconcini di carne o, preferibilmente, crocchette – che verrà “distribuito” nel corso della giornata. Il timer di Foobler può essere impostato ad intervalli regolari di 15 minuti, così che il nostro animale domestico venga nutrito con regolarità. Per rimanere in tema di palline, c’è GoDogGo Remote Fetch Machine. Indispensabile per chi ha un cane che ama rincorrere la pallina e riportarla per farvene lanciare un’altra. Quando siete stanchi, il Remote Fetch Machine di GoDogGo vi sostituisce egregiamente, lanciando palline da tennis sino ad una distanza di 10 metri circa. Il funzionamento è semplice: basta inserire la pallina all'interno del cestino e attendere che il motorino la lanci il più lontano possibile e faccia consumare un po' di energia al vostro cane facendolo correre in lungo e in largo. Intrigante No More Woof che promette di realizzare il sogno di parlare con il proprio cane superando il muro dei tanti latrati che è solito emettere e di cui non comprendiamo nulla. Dalla Svezia arriva No More Woof, un piccolo dispositivo per collari per cani che, assicurano i produttori, analizza le onde cerebrali del cane e le traduce in parole e pensieri. Dovremmo riuscire a comprendere i suoi bisogni più impellenti: dal “sono stanco” al “voglio fare un giro”, passando per il più classico “ho fame”.

Per far giocare il gatto, più difficile con il cane, si può acquistare Dart automatic toy, un piccolo dispositivo che proietta sul pavimento – o il prato – un puntino rosso generato da un sottile fascio di luce tipo laser. Grazie ad una serie di motorini interni, la luce e il puntino non saranno mai fermi nello stesso punto, “costringendo” l'animale domestico – cane o gatto che sia – a rincorrerlo nel tentativo di catturarlo. Potrebbe funzionare.