Human dog

Schesir sarà partner della mostra HUMAN DOG, ospitata dal 4 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016 presso il Museo di Villa Croce di Genova (apertura ore 11-19 dal martedì alla domenica).
Tema della mostra e del progetto di Silvia Amodio, il rapporto tra essere umano e cane, una relazione antica e forte in cui l’amore e la passione non svaniscono mai. Un legame stretto, cementato da 15.000 anni di esperienze passate insieme, tanto che oggi più che mai questi nostri amici sono considerati veri e propri membri della famiglia.
Silvia Amodio, fotografa milanese, da anni è impegnata nella descrizione di questo rapporto complesso, sul quale ha costruito una lunga e proficua esperienza come ritrattista attiva in ambito sociale, indagando attraverso i suoi scatti che ritraggono cane e proprietario, gli aspetti più emozionali che questa empatica relazione fa scaturire. Il Progetto itinerante HUMAN DOG è stato portato avanti dall’autrice, scegliendo di volta in volta varie città della nostra penisola e ora sbarcherà a Genova, dove è nata la partnership con Schesir.
Come spiega Costanza Levera, Responsabile Marketing e Comunicazione Agras Delic: “L’interesse dell’azienda nasce soprattutto dall’immediata vicinanza tra il lavoro di quest’artista e il percorso comunicativo intrapreso da Schesir con la campagna pubblicitaria lanciata un anno fa, il cui tema è proprio lo sguardo alla naturalità della relazione tra animale domestico e padrone, un concept che ben si coniuga anche alla naturalità dei nostri prodotti”.
La mostra avrà per oggetto i 20 scatti che l’artista e fotografa professionista riserverà sul posto ai primi 20 proprietari di cani che ne faranno richiesta. La foto sarà proposta al pubblico ad un costo eccezionale di 50 euro (inclusa la stampa, che verrà consegnata a fine lavori). Grazie al contributo organizzativo dell’azienda, la medesima cifra raccolta per ogni scatto sarà devoluta da Schesir per sostenere le visite dei Dottor Sogni di  Fondazione Theodora Onlus (www.theodora.it) ai bambini ricoverati presso l'Istituto Giannina Gaslini di Genova.
Le migliori fotografie potrebbero inoltre essere utilizzate per le prossime campagne pubblicitarie, visto che spesso, stile, espressione, piglio e persino tratti simili tra cane e proprietario parlano più di qualsiasi altra immagine.