Abbattimento lupi. I pensieri dei bimbi di una scuola elementare del novarese

La Conferenza Stato-Regioni, che riunisce il ministero dell’Ambiente e i rappresentanti delle giunte regionali, nel pomeriggio di oggi, giovedì 2 febbraio a Roma approverà definitivamente il Piano per la conservazione dei lupi. Si spera che la misura sia stralciata

 

Petizioni, raccolte firme, appelli. Contro l’abbattimento selettivo del lupo   si è scatenato un uragano di proteste. L’Enpa ha raccolto 500.000 firme su Facebook altre 170.000 ne hanno raccolte i Verdi con una petizione su change.org. E così alcune amministrazioni regionali, dopo il primo via libera tecnico del  24 gennaio scorso, di fronte alle proteste hanno fatto marcia indietro sulle uccisioni. A Lazio e Puglia, contrarie da subito, si è aggiunto l’Abruzzo, mentre Friuli, Veneto, Piemonte, Liguria e Campania, in varia misura, hanno chiesto un ripensamento.

Mentre si attendono le decisioni della Conferenza Stato Regioni, vi proponimao i pensieri di alcuni bimbi di una scuola elementare del novarese.