Operazione antibracconaggio nel Parco di Bracciano-Martignano

I Guardiaparco fermano due bracconieri

Proseguono i servizi antibracconaggio su tutto il territorio del Parco Naturale Regionale di Bracciano-Martignano, con l'obiettivo di salvaguardare il patrimonio faunistico.
Giovedì 17 ottobre alle ore 17.00, nel corso di un servizio di Vigilanza all'interno della Faggeta di Oriolo Romano, i Guardiaparco hanno sorpreso e fermato, dopo inseguimento all'interno del bosco, due bracconieri locali. I quattro agenti hanno proceduto al sequestro delle armi, una carabina con ottica e un fucile sovrapposto, denunciando i trasgressori a piede libero presso la Procura della Repubblica di Viterbo.

All'interno dell’Area Protetta sono infatti vietate, oltre all'attività venatoria, anche la semplice introduzione di armi ed esplosivi.