Virus killer delle api passati dalle piante agli animali

Un team di ricercatori cino-statunitense ha scoperto un potente virus che ha colpito le api e che costituisce una potenziale minaccia per la  salute anche degli esseri umani e dei loro animali domesticati perché capace di passare dalle piante agli animali e quindi minacciare anche l’uomo.
Il team ha  dimostrato che il  tobacco ring spot virus (Trsv), è capace di replicarsi e minacciare le api, Apis mellifera, causando infezioni che sono state trovate in tutto il loro corpo. Inoltre individui infettati da Trsv erano continuamente presenti in alcune colonie monitorate. Un allarme molto serie ed anche se le indagini vanno completate questo spiegherebbe il tracollo negli ultimi anni delle popolazioni di api che preoccupa gli esperti e che mette in discussione la sopravvivenza delle colonie. Inoltre, il Trsv è stato trovato anche negli  ectoparassiti  acari Varroa  che si nutrono dell’emolinfa delle api, ma in quei casi il virus è limitato al cieco gastrico degli acari Varroa , suggerendo che gli acari Varroa possono facilitare la diffusione del Trsv nelle api.  Infine, la ricerca ha scoperto che il virus che ha aggredito le api ha un antenato comune con quelli provenienti da piante. Il virus del tabacco Trsv potrebbe replicarsi nell’Apis mellifera, in sostanza. I ricercatori sottolineano l’importanza della scoperta: un virus che ha origine nel  polline delle piante, si replica anche nelle api, le invade in maniera sistemica e si replica in diverse parti del corpo degli insetti, è stato rilevato anche nella  Varroa che quindi potrebbe svolgere un ruolo nel facilitare la diffusione del virus nelle colonie.