Cani e gatti in famiglia ai tempi della crisi

Diminuiscono le famiglie con animali in casa.  Stando ai recenti dati del Rapporto Italia dell’Eurispes quattro italiani su dieci vivono con un animale: da un confronto con la precedente rilevazione emerge un calo, si è passati dal 55,3% (dati 2013) all’attuale 39,4% di italiani che ha in casa almeno un animale. Da cosa dipende questa diminuzione?
Il calo è dovuto a molteplici fattori, spiega l’analisi. Non è diminuito l’amore per i quattro zampe e ad incidere potrebbe essere il moltiplicarsi di impegni quotidiani (che rendono complesso occuparsi adeguatamente di un pet), ed anche agli effetti della crisi economica.
Infatti, come emerge dalla sezione dell’indagine elaborata con il contributo della Fnovi, la crisi colpisce anche gli amici a quattro zampe. Il 34,7% degli esperti interrogati ha infatti riscontrato una drastica diminuzione delle spese veterinarie. Non solo: secondo quasi la metà dei veterinari (48,2%) sono aumentati negli ultimi anni i clienti che chiedono aiuto per affidare ad altri i propri animali, non riuscendo a sostenere le spese per mantenerli. Un fenomeno toccato con mano anche dalle associazioni del territorio che registrano casi di abbandono a causa delle difficoltà economiche.