La giraffa e la morte spettacolarizzata

La giraffa Marius, uccisa, sezionata e data in pasto ai leoni davanti un pubblico di adulti e bambini divertito dalla kermesse. Non si tratta di un film splatter in uscita nelle sale cinematografiche ma della vita breve di Marius,brutalmente ucciso con un colpo di pistola alla testa nello zoo di  Copenaghen .

Il piccolo di giraffa era nato 18 mesi fa nel giardino zoologico tra i più antichi d’Europa, una struttura arcaica e anacronistica come la persona che lo dirige tale Bengt Holst, direttore scientifico dello zoo. Colui che avrebbe dovuto tutelare la sua ottima salute – Marius non è stato ucciso perché malato -, colui che dovrebbe garantire l’educazione ambientale con percorsi didattici atti a sviluppare e diffondere la conoscenza della natura, degli altri animali, ha autorizzato l’uccisione e la sezione pubblica dell’animale davanti ad un pubblico misto di adulti e bambini. 

A nulla sono valse le proposte di altri zoo di accogliere la giraffa per salvarla da morte certa, a nulla è servita la raccolta firme partita per salvare il giovane Marius, che in pochissimo tempo ha fatto il giro del web.

 

Dopo l'uccisione dell'animale sono state messe on line due petizioni

Una per chiedere la Chiusura dell zoo di Copenaghen e la sistemazione degli animali in struttere che ne garantiscano il benessere se vuoi firmare CLICCA QUI

L'altra Per chiedere le dimissioni del Direttore Scientifico dello Zoo per firmare CLICCA QUI