Stop fondi pubblici ai circhi che usano animali

Approvato in Senato un emendamento trasversale, da Monica Cirinnà  ad Amati (PD) da Repetti a  Bondi (PDL)  che parla di tagli ai circhi che usano negli spettacoli gli animali. Per la Lav ''si tratta di una inequivocabile bocciatura morale e sostanziale dell'uso degli animali nei circhi, della loro prigionia e delle loro costrizioni, e un primo importante passo legislativo in favore del divertimento e della cultura senza sofferenze per gli animali. La Lav e' inoltre ''convinta che il voto di oggi incoraggera' il parlamento ad approvare le proposte di legge per lo stop all'uso di animali nei circhi, come gia' deliberato da altri paesi in Europa e nel resto del mondo'',