La melagrana è ricca di virtù

Fin dall’antichità il frutto del melograno è simbolo di fertilità, abbondanza e longevità. 
La medicina ufficiale conferma che nel succo di melograno sono presenti potenti agenti antiossidanti che agiscono sullo stato di benessere del nostro organismo.

Per prima cosa presentiamo il Melograno.

Il melograno (malum = mela, granum = grano; nome scientifico Punica Granatum) è una pianta ad arbusto spinosa, facente parte della famiglia delle punicaceae (dal latino punicum = cartaginese), ed è originaria dell’Asia occidentale.
Conosciute sin da tempi antichi e ritenute ricche di proprietà benefiche, le melograne (o balauste) hanno capacità astringenti e diuretiche, grazie alla presenza del tannino, e sono ricche di vitamina A e vitamina B, tanto che nell’antica Grecia erano prescritte come antielmintico e antinfiammatorio. All’inizio del XIX secolo la scorza di questi frutti veniva usata per combattere la tenia, per la presenza di alcaloidi. 

La sua azione anticancerogena è conosciuta come pure la sua positività nelle malattie cardiovascolari o per contrastare il diabete. Molto apprezzata la sua azioni antibatterica recentemente confermate da numerosi studi. Virtù che si estendono alle funzioni gastroprotettive.

Il frutto, la melograna quando lo si apre, è composto da una miriade di granelli rossi dolci con retrogusto aspro. E’ molto bella da vedere con questi rubini da staccare e da utilizzare nei  vari piatti, anche come semplici decorazioni colorate, ma è ancor più preziosa per le sostanze benefiche che contiene : fibre, zuccheri, sali minerali, vitamine, flavonoidi, principi attivi, antiossidanti, diversi tipi di acidi e solo 63 kcal per 100gr di prodotto.

Bere il succo di melagrana significa consumarne un bicchiere da 250 ml al giorno, non di più, sia perché consente al corpo di assimilare già il 50% della dose richiesta di vitamine e il 13% di potassio, sia perché contiene molti zuccheri e una dose maggiore diverrebbe poi nociva (è sconsigliato per chi soffre di diabete o segue una dieta ipolocalorica, infatti). Per prepararlo, invece di acquistarlo (visti gli alti costi di vendita), è sufficiente lavare le melagrane accuratamente e poi spremerle con il comune spremiagrumi: ovviamente, non aggiungete lo zucchero alla bevanda ottenuta!

Maschere di bellezza con melagrana

E naturalmente, anche in cosmetica non si può fare a meno della melagrana, visti i “tesori benefici” che possiede. Ecco qualche maschera che possiamo fare autonomamente a casa:

Maschera per capelli, ideale per ridonare vigore, tono e lucentezza ai capelli. Prendere 2 melagrane e sgranarle. Con il mixer, ricavare il succo ed eliminare i semi degli arilli. Prendere la buccia esterna e farla bollire per 5 minuti, quindi frullarla sempre nel mixer. Unire il succo e la buccia frullata, aggiungendo 5 gocce di limone. Emulsionare fino ad ottenere un composto spumoso e poi applicare sui capelli bagnati per 5 minuti, massaggiando. Risciacquare poi accuratamente.

Maschera per occhi e viso stanchi, per rigenerare l’aspetto, il tono e l’estetica riattivando la circolazione e riducendo borse, occhiaie ed il pallore della pelle: è sufficiente farla 1 volta alla settimana. Prendere 1 melagrana ed estrarne i granelli. A parte, mescolare in una ciotola 2 cucchiai di miele con 1 cucchiaino di yogurt greco, per poi aggiungere la melagrana. Mescolare molto bene e poi applicare sul viso per 20 minuti. Risciacquare con abbondante acqua fredda.

Maschera per la pelle del viso, per mantenerla fresca e liberarla dalla cellule morte e dalle impurità che si accumulano sulla superficie. Amalgamare ½ tazza di melagrana, 1 cucchiaino di miele naturale e 2 cucchiaini di succo di limone fino ad ottenere un composto omogeneo. Stenderlo quindi sul viso e lasciar riposare per un quarto d’ora circa (la maschera deve essere secca): a tal punto, risciacquare la pelle e utilizzare la propria consueta crema idratante.

Maschera nutriente per pelli delicate, per nutrirla in profondità e renderla morbida, senza agenti per lei troppo aggressivi. Prendere ½ banana, sbucciarla e tagliarla a metà: 1 delle due parti tagliarla a fettine e schiacciarla fino ad ottenere una poltiglia (l’altra metà non verrà usata). Aggiungere nella ciotola 1 cucchiaio di succo di melagrana e mescolare. A parte, amalgamate 2 cucchiai di succo di aloe e 2 cucchiai di miele d’acacia finché non si ha un composto omogeneo. A tal punto, unirlo alla banana e melagrana, mescolare bene e poi far riposare il tutto in frigorifero per un quarto d’ora. Stendere quindi la maschera ottenuta sulla pelle e far riposare per 20 minuti; risciacquare infine con acqua tiepida.