Pellicce e moda sport: intersport italia avvia nuova politica di sostenibilita’ eliminando le pellicce animali da 3 dei suoi 6 brand: mc kinley, pro touch, firefly.

La società INTERSPORT Italia, leader nella distribuzione di abbigliamento e articoli sportivi e titolare dei marchi Mc Kinley, Pro Touch, Firefly, Energetics, Tecnopro ed Etirel, già dall’attuale collezione autunno-inverno e per il futuro, non utilizzerà più pellicce animali nei primi tre marchi esclusivi.
INTERSPORT Italia ha aderito allo Standard Internazionale Fur-Free (senza pellicce), una iniziativa internazionale e promossa in Italia dalla LAV: a seguito del confronto intercorso, la società bolognese ha deciso di sostenere la campagna della LAV per una moda senza pellicce, e lo ha fatto direttamente con tre dei suoi marchi esclusivi Mc Kinley, Pro Touch, Firefly.
Realizzato a livello internazionale, lo Standard Fur Free è uno strumento che permette di acquistare più facilmente abbigliamento senza pelliccia, informando i consumatori sulla politica adottata dalle aziende di moda.
E’ un’autocertificazione volontaria e gratuita, che offre ai marchi aderenti una promozione da parte della Fur Free Alliance (il network delle principali associazioni impegnate contro lo sfruttamento degli animali per la loro pelliccia) e rappresentata in Italia dalla LAV. Con l’adesione allo Standard, i marchi fur-free di INTERSPORT Italia sono così stati inseriti nell’elenco dei brand virtuosi pubblicato sul sito tematico della LAV www.nonlosapevo.com e sul portale dedicato al progetto internazionale www.furfreeretailer.com
“Si tratta di un ulteriore importante supporto alla campagna internazionale per una moda sostenibile e quindi senza pellicce – dichiara Simone Pavesi, Responsabile LAV Campagna Pellicce – Con l’adesione allo Standard Fur Free,  INTERSPORT Italia ha esternalizzato con coraggio una politica commerciale che risponde ai valori e quindi alla domanda della maggioranza dei consumatori, per questo siamo convinti che si tratti di un iniziale importante passo al quale potranno seguire altre decisioni dell’azienda per una maggiore sostenibilità."

Teneri Cuccioli

Viaggi

Il viaggio del lupo in cerca di una compagna

Non ha un nome. Per ora. Solo una sigla: OR7. Contraddistingue un lupo grigio al quale hanno messo - in febbraio - un collare con un segnalatore GPS.

Video del giorno